farmacia

Elezioni Federfarma 2017 a Napoli

Michele Di Iorio rieletto alla Presidenza di Federfarma Napoli

I Titolari delle Farmacia dell’ambito territoriale di Napoli e provincia fanno quadrato a stragrande maggioranza su Di Iorio dopo la recente “querelle” con i farmacisti di Benevento, Avelino e Caserta che l’avevano  sfiduciato nell’Esecutivo regionale del 2 gennaio 2017

Ha fatto notizia la tornata elettorale di domenica 22 gennaio u.s. tenutasi a Napoli nella sede del Sindacato dei titolari di Farmacia di Napoli e provincia. Una sola lista in lizza a dimostrazione della compattezza fiduciaria riposta tutta sulla figura del Dottor Michele Di Iorio, che si è preso l’onere di candidare i  19 colleghi per la conduzione sindacale di Napoli … in una fase di contrapposizioni  e divergenti linee operative soprattutto con i “Colleghi” di Salerno, Benevento e Avellino.

E’ questa di Napoli la quinta elezione alla Presidenza del Sindacato dei farmacisti titolari per il Dott. Di Iorio.  Un successo personale che la dice lunga sulle capacità dirigenziali riconosciute al Di Iorio negli intricati e complessi problemi dei titolari di Farmacia sia nel proprio ambiente professionale (rapporto titolari-collaboratori-ospedalieri-distribuzione intermedia- ecc.) che nei rapporti istituzionali esterni ed in particolare con le ASL e la Regione Campania.

Ancora una volta la linea programmatica del Dott. Di Iorio e dei suoi più stretti collaboratori unitamente a tutti i preposti in lista è risultata fortemente vincente con l’eclatante risultato di 619 voti favorevoli su 626 votanti . Complessivamente i farmacisti iscritti sono 670, con un’assenza bassissima di 57 iscritti.

Il programma vincente è tutto nella dichiarazione pre-elettorale del Dott. Di Iorio che riportiamo testualmente: «L’impegno che la mia squadra intende assumere per il prossimo triennio» dichiara in un comunicato Di Iorio «è quello di continuare a impedire il ripetersi delle emergenze finanziarie che hanno caratterizzato l’attività di Federfarma Napoli  degli ultimi anni, nonché di programmare iniziative tese a migliorare ed ampliare la gamma dei servizi offerti dalle stesse farmacie»   Altrettanto significativo il pro-memoria diretto ai farmacisti elettori napoletani dal Di Iorio nel messaggio di indizione delle elezioni: “lontani ma non lontanissimi i tempi nei quali l’attività dell’Associazione era, per necessità, ridotta al recupero crediti; criticità superata grazie ad un impegno corale di tutti i Titolari di Farmacia napoletani con molti sacrifici tra passaggi all’assistenza indiretta, serrate e manifestazioni che hanno finalmente convinto Regione ed Asl dell’insostenibilità finanziaria per le farmacie di fungere da finanziatrici del Servizio Sanitario.  La riconquistata praticabilità rispetto ai pagamenti deve solo rappresentare un momento di ripartenza per adeguare la Farmacia napoletana ad accogliere le sfide che tanto il sistema politico, quanto il sistema finanziario lanciano al nostro settore.  .  E’ difficile prevedere aumenti di fatturato nonostante gli sforzi che Federfarma stia promuovendo a livello nazionale, è possibile, invece, migliorando redditività ed economie gestionali recuperare quelle marginalità fondamentali per lo sviluppo aziendale. Abbiamo gli strumenti, abbiamo la volontà, va migliorata l’intensità professionale di tutti quanti Noi.  I Cittadini restano affezionati alla rete delle Farmacie indipendentemente, ad esempio, dagli sconti e dalle offerte che maldestramente si praticano. Il nostro valore aggiunto è la capacità di comunicare tutto quello che sappiamo, patrimonio spesso inutilizzato nonostante le iniziative portate avanti con impegno e fatica dall’Ordine Professionale della Provincia di Napoli e dalla stessa nostra Associazione ed orientate a realizzare un modello formativo coerente con le esigenze del Farmacista in Farmacia.”

Un messaggio che racchiude la grande esperienza e capacità di sintesi di un Presidente uscente, unitamente alla indicazione propositiva di direttrici operative per la categoria, alle prese con “distinguo operativi e comportamentali”  a volte di non certa spiccata professionalità . Un “uscente” … altamente qualificato alla rielezione confermativa.

Una  elezione che sarà interessante seguire nei prossimi futuri confronti per il rinnovo delle cariche nella rappresentanza di Federfarma Campania.  E’ appena il caso di tener presente che siamo in una Regione fortemente caratterizzata da una “governanza”  politica locale preoccupante seriamente per la convulsa problematica ospedaliera, dei ricoveri, delle terapie, dei controlli specialistici e clinici… e si nutrono timori per le dispensazioni dei farmaci costosi. Non si prevedono semplici  i rapporti  istituzionali sulle tematiche salutistiche tra categorie professionali sanitarie, Governo regionale e cittadini (pazienti essenzialmente).

Napoli 24 gennaio 2017  – Gerardo Nigro

Gerardo Nigro

Farmacista, pensionato.