Federfarma Napoli, Michele Di Iorio rieletto presidente

Michele Di Iiorio x galeno 2014

Federfarma Napoli rinnova il Consiglio per il triennio 2014 – 2017.

Rieletto Michele Di Iorio e confermato il Direttivo uscente.

Urne aperte domenica 12 e lunedì 13 gennaio u.s. presso la sede di Via Toledo in Napoli per il rinnovo dei vertici del Sindacato dei Titolari di farmacia di Napoli e provincia.  Alta l’affluenza alle urne che ha registrato una presenza record vicinissima al 90%. Hanno infatti votato ben 700 farmacisti sui 780 aventi diritto.

Nella stessa serata di lunedì si è proceduto allo spoglio delle schede, che ha proclamato la rielezione dell’uscente Presidente Dott. Michele Di Iorio e dell’intera lista. Plebiscitaria la votazione della lista comprendente il direttivo uscente.

Partecipazione ed espressione di voto che tributano ancora una volta un indubbio riconoscimento a Michele Di Iorio da parte  dalla quasi totalità dei Farmacisti titolari di Napoli e provincia aderenti al sindacato Federfarma  (la organizzazione nazionale  sindacale maggioritaria dei titolari di farmacia privata).   E ciò per i molteplici obiettivi raggiunti nel decorso triennio negli aspri percorsi della complessa vita della farmacia napoletana e campana (ma anche nazionale).

Questa la dichiarazione rilasciata dal Presidente Dottor Di Iorio a conclusione dello spoglio : “Da una così massiccia partecipazione giungono alla dirigenza due importanti segnali: da un lato si esalta il senso di appartenenza dei titolari ai “colori” di Federfarma, dall’altro si amplia l’impegno per il nuovo consiglio che dovrà affrontare nei prossimi tre anni tutta una serie di criticità non ancora risolte”.

Di Iorio così conclude: “Un’affluenza così alta rappresenta anche un ringraziamento della categoria per quanto fatto dal sindacato nel triennio appena concluso, ma testimonia soprattutto una voglia di partecipare della stessa categoria alle strategie decisionali che la coinvolgono”. 

Riassumiamo qui di seguito il percorso sindacale perseguito dal Presidente Di Iorio con la collaborazione dell’intero consiglio uscente, pur nelle preoccupanti difficoltà di un difficile rapporto delle farmacie  con le ASL napoletane per i ritardi di pagamento delle forniture di farmaci e presidi sanitari.

Finalmente per le farmacie napoletane si è raggiunto  un limite di attesa accettabile nel recupero dei rimborsi  relativi alle forniture al SSN,  unitamente ad una migliore pianificazione dei  rimborsi, attraverso accordi quadro con il Governo Regionale  e l’ ASL.

Un indubbio risultato positivo quello raggiunto con il contenimento dei ritardi entro i 90 giorni attraverso il conseguito piano di interventi  mirati a ridurre annosi e pesanti sfridi  economici e gestionali,  che nel passato recente hanno costituito un serio rischio di fallimento del sistema farmacia.  E non  è cosa da poco.

Altro importante risultato si è ottenuto con la regolamentazione della distribuzione attraverso la farmacia privata dei “presidi per pazienti diabetici”, il cui dirottamento fuori farmacia aveva determinato per le ASL in pratica il pur prevedibile maggior costo del servizio. Il ritorno della fornitura dei presidi attraverso le farmacie del territorio ha determinato, oltre alla maggiore agibilità del servizio da parte dei pazienti, un sano concetto di servizio  a  “risparmio e qualificazione” .

E poi l’intesa raggiunta sul CUP (Centro Unico di Prenotazione): un sistema che riduce notevolmente la spesa del servizio incombente sulla struttura ASL e nel contempo agevola  gli assistiti, che possono cosi effettuare direttamente in farmacia le prenotazioni di visite mediche specialistiche, di esami clinici, radiografici e quant’altro da praticare presso le strutture delle ASL Napoli 1, Napoli 2 e Napoli 3.  Un sistema telematico che collega le ASL alle farmacie del territorio, che eseguono in tempo reale le prenotazioni a costo zero per l’ASL, essendo il servizio offerto a titolo del tutto gratuito dai titolari di farmacia convenzionati.

Per il 20 gennaio p.v. è prevista la riunione del Consiglio dei 21 Consiglieri eletti, per la ripartizione e la nomina delle cariche associative, come da norme statutarie.

Questi i farmacisti eletti: Di Iorio Michele, Stabile Nicola, Iorio Riccardo, Dello Iacovo Gennaro, Boscia Carlo, Brignola Sergio, Caretti Luigi Maria, Mautone Massimo, Terrusi Francesca, Viviani Pierpaolo, Cantone Raffaele, Gaudio Francesca, Iuoliano Antonio, Pezzullo Pasqualino, Cuomo Adolfo, De Simone Giuseppe, De Tommasis Giustino, Franceschelli Sergio, Grilli Alessandro, Palagiano Cataldo, Ammirati Michele (farmacista rurale).

Al report di “Galeno 2000” aggiungiamo i  nostri complimenti per la sostanziosa affermazione sia al collega Michele Di Iorio, nonché a tutti i farmacisti eletti.  Nello stesso tempo auguriamo loro un radioso proseguimento di lavoro  per sempre  migliori traguardi della farmacia napoletana ed italiana,  tasselli necessari ed insostituibili nel delicato mosaico del sistema servizio salute pubblica.

Gerardo Nigro – farmacista pensionato.

 

 

 

 

Gerardo Nigro

Farmacista, pensionato.